Una new tattoo limited edition dell’iconica scatola blu racconta un nuovo capitolo della storia di NIVEA Creme

 Dagli albori di un’impresa nata oltre cent’anni fa, al nuovo, l’ultimo capitolo di una storia di successo. Scritto per lanciare un messaggio più inclusivo e contemporaneo, ispirato al mondo della sorellanza, ai valori della diversity e della libertà di espressione

Ogni storia di successo ha la sua eco mitica e leggendaria. Un fatto casuale, un’intuizione o un’invenzione geniale: un elemento scatenante, e rivoluzionario, capace di innescare un meccanismo di eventi fortunati a catena.

Così iniziò, più di cent’anni, la storia de “la madre di tutte le creme”. Fu creata nel 1911, dopo la scoperta di un’emulsionante in grado di combinare olio e acqua in una miscela estremamente fine e stabile (l’Eucerit), capace di dare vita alla base perfetta per una crema cosmetica per la pelle.

Fatta la scoperta, a quel punto c’era bisogno di un nome. Per trovarne uno, al dottor Troplowitz – chimico e co-fondatore della compagnia Beiersdorf – bastò guardare la crema. Quando l’emulsione fu pronta, aveva un colore bianco come la neve. Da qui il nome NIVEA – che deriva dal latino nix, nivis, “neve” – letteralmente “bianca come la neve”.

La gamma NIVEA è cresciuta in un secolo, comprende oggi oltre 500 prodotti e non ha mai smesso di innovare e innovarsi. E di aggiungere nuovi capitoli alla sua storia di successo.

Un nuovo capitolo della storia NIVEA Creme

Per lanciare un messaggio più inclusivo e contemporaneo, NIVEA Creme ha chiesto a tre tatuatrici europee di realizzare i nuovi design di una limited editon della sua storica latta, ispirati al mondo della sorellanza, ai valori della diversity e della libertà di espressione.

Loro sono Lucille, Roza e La Dolores. Tre donne appassionate, che attraverso il loro stile grafico hanno reinterpretato tre dei valori cari all’iconico brand, traducendoli in tre temi: Stronger together, Love is Love e Wild & Free.

Tre nuovi design Tattoo in limited edition

NIVEA ha chiesto alle tre tatuatrici di reinterpretare il suo mondo valoriale attraverso la loro forma d’arte e di espressione specifica, i tatuaggi, che sono segni indelebili che le persone scelgono di imprimere e di portare sulla propria pelle per raccontare una parte di sé, dei quali NIVEA Creme si prende cura: idratando a fondo la pelle e rendendola morbida e levigata, Nivea Creme dona ai tatuaggi un aspetto brillante, esaltandone i colori.

Ecco come e da cosa si sono lasciate ispirare le tre tatuatrici nell’atto creativo di disegnare i tre nuovi design Tattoo (disponibili a scaffale solo da gennaio a fine marzo 2021!).

 

““Per me l’amicizia è esserci sempre, nel bene e nel male. È sapere che puoi contare su chi ti vuole bene, perché insieme si è più forti, Stronger Together”, ha detto Lucille Ninivaggi.

Lucille si definisce “un’ariete testarda e sognatrice”. Dopo anni trascorsi nel settore della moda, sceglie di cambiare vita e lavoro. “Se potessi tornare indietro tatuerei”, dice a sé stessa. E così, lo fa. Oggi è una tatuatrice affermata e molto richiesta, grazie anche al suo stile unico, ispirato al traditional e a una palette dusty e vintage.

Lucille definisce i suoi tatuaggi “gentili”, perché riguardano sempre le vicende personali e intime delle persone, che lei trasforma in qualcosa che durerà per sempre. Crede fermamente che la gentilezza possa essere un’arma potentissima, capace di trasformare la sofferenza in maniera costruttiva con dei gesti positivi verso se stessi quali i tatuaggi.

Predilige i soggetti femminili, per l’eleganza delle loro forme. E poi le mani, “perché si riferiscono ai sentimenti, nel bene e nel male: con le mani si accarezza, si ama, si sgrida”. Lucille è anche un’imprenditrice. Solo un anno dopo aver iniziato a tatuare, apre insieme ad altri artisti “Roots”, un luogo creato per “rispondere all’esigenza di essere felici lavorando, senza frustrazioni né malumori”.

Sul design di Lucille e sulla sua collaborazione con NIVEA, in fondo all’articolo scoprite di più nel video a lei dedicato.

Love is Love al di la di qualsiasi difficoltà, differenza, distanza”.

Così Dolores, tatuatrice spagnola che lavora tra gli studi di Madrid e Valencia. Ha iniziato come artista 2D e 3D, ma la passione per lo stile old school è entrata – e si è innamorata – dei tattoo.

“Ho voluto rappresentare la bellezza autentica, quella che traspare quando siamo completamente liberi, a nostro agio e ci sentiamo Wild & Free…“.

Roza, di origini giordane, è una tattoo artist appassionata di arte a 360°. Crea i suoi tatuaggi neotradizionalisti e dai colori vivaci in uno studio ad Atene.

Grazia incontra Lucille in un’intervista esclusiva

L’appuntamento live con Lucille è per lunedì 25 gennaio dalle ore 18.00 sulla pagina Instagram di Grazia. Lucille risponderà alle domande di Grazia, in un confronto su temi di forte attualità come l’autodeterminazione, la diversity, la libertà di espressione, l’apertura mentale.

Ecco il video dedicato a Lucille, in cui racconta qualcosa di più del suo lavoro e della collaborazione con NIVEA Creme